Turismo Odontoiatrico | Quando conviene curare i denti all’estero?

Turismo Odontoiatrico: partire o non partire? Scopri se fa al caso tuo…

 

turismo-odontoiatricoIl Turismo Odontoiatrico non è una strada percorribile per tutti i tipi di pazienti, per chi è, dunque,  il Turismo Dentale?

In questa guida elenco i parametri che, secondo il mio personale parere, dovresti prendere in considerazione per capire se partire a curarti i denti nell’est Europa fa al caso tuo oppure no.

 

Caratteristiche del paziente ideale:

turismo-odontoiatrico-paziente-ideale

Tourist, quali caratteristiche dovrebbe possedere un paziente per potersi curare i denti all’estero?

Ecco qua un elenco:

– Devi essere in grado di viaggiare oppure essere accompagnato.

Per raggiungere la clinica dentale estera devi essere autosufficiente negli spostamenti. Solitamente le cliniche offrono scontistiche di alloggio anche per accompagnatori.

 

– Non devi avere paura di curarti in un Paese straniero.

Se ti fa paura essere curato fuori dal tuo Paese, il Turismo Odontoiatrico ancora non fa al caso tuo. Prendi tempo, cerca le risposte di cui hai bisogno tra le guide che ho preparato, oppure chiedi direttamente a me o chi ci è già stato sul portale. Troverai migliaia di turisti dentali pronti a risponderti.

Per capire come essere più sicuri in clinica all’estero vai alla guida che ti spiega come fare Turismo Dentale sicuro e di qualità.

 

– Devi saper mantenere una corretta igiene orale.

Prima di investire tempo e soldi in un Paese estero, in cure dentali, assicurati di di aver fatto proprie delle abitudini di igiene corrette.

Per questo dai uno sguardo alla guida che ho preparato “Protocollo per una igiene corretta”.

– Devi esser motivato e determinato a risolvere la grave situazione.

Se hai cattive abitudini di vita come per esempio fumare, ti consiglio di cercare prima un centro anti-fumo nella tua città e chiedere un consulto.

 

– Assicurati di poter tornare alla clinica, in futuro, quando vuoi.

Se tu necessiti di una riabilitazione che prevede più fasi e quindi più rientri alla clinica estera, questo punto è fondamentale.

 

Caratteristiche legate al viaggio.

turismo-odontoiatrico-viaggio

Tourist, tutto qua o c’è altro che dovrei sapere?

Beh non proprio, ci sono delle caratteristiche di viaggio, che dovresti prendere in considerazione.

 

– Assicurati di abitare vicino ad un aeroporto.

Se abiti nel centro Italia, sud o isole, l’aereo sarà il tuo mezzo di trasporto principale per raggiungere una clinica dentale estera. In caso contrario  prendi in considerazione la possibilità di viaggiare con altri mezzi come bus, treni o macchina.

 

– Viaggia con compagnie aeree Low-Cost.

Verifica che nell’aeroporto vicino a te ci siano compagnie aeree Low-Cost, questo ti permetterà di abbassare i costi di viaggio. In alternativa, verifica che la clinica dove tu intendi curarti offra dei rimborsi per i biglietti aerei.

 

– La durata del viaggio dovrebbe essere ragionevole.

Scegli una clinica che non disti più di 3-4 ore di viaggio, il quale deve essere confortevole e non un calvario. Devi arrivare in clinica riposato e tornare in Italia sereno. Programma un viaggio di Turismo Odontoiatrico senza stress.

 

Caratteristiche legate alla procedura di intervento.

caratteristiche-intervento

Sai Tourist, penso il Turismo Odontoiatrico faccia definitivamente per me.

Aspetta, non avere fretta.

 

– Devi necessitare di un piano riabilitativo esteso.

Se in Italia ti è stato fatto un preventivo di cure superiore ai 3.000€, probabilmente troverai una convenienza economica nell’andare all’estero.

Ho calcolato per te che che questa è infatti la soglia minima, oltre alla quale è possibile ottenere un risparmio.

Sotto questa soglia è meglio non avventurarsi, tra spese di viaggio, alloggio e problemi dell’ultimo momento, potresti arrivare a spendere più o meno la stessa cifra che avresti speso in Italia.

 

– Non dovresti recarti all’estero per piccoli lavori.

Il Nomenclatore dell’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) rileva che il prezzo medio di un impianto dentale, in Italia, è di 1.750€.

Dunque se l’unico motivo per cui parti all’estero è risparmiare, dovresti spendere l’equivalente di almeno 2 impianti dentali. Se invece devi mettere solamente un impianto dentale, beh in questo caso forse è meglio cercare un dentista vicino casa.

 

– Non devi avere bisogno di raddrizzare i denti.

Non devi avere bisogno di mettere l’apparecchio per raddrizzare i denti. Chi mette l’apparecchio dentale, necessita di fare visita al dentista almeno una volta al mese. La soluzione estera non penso che sia ergonomica in questo caso.

Se ti è stato prospettato un piano cure che prevede l’apparecchio per raddrizzare i denti, il Turismo Odontoiatrico non fa al caso tuo.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Prima di avventurarti nella richiesta di preventivi a distanza verifica se il Turismo Dentale faccia al caso tuo. Dai uno sguardo alla guida “Turismo Odontoiatrico | Quando conviene curare i denti all’estero?”. […]

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento