Turismo Dentale Timisoara - Dentcof

Turismo Dentale Timisoara, Romania – Clinica Dentcof

Tourist si trova alla clinica Dentcof di Timisoara in Romania.

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=ds2XZEOzIhA&list=PLUhUTGplnK5D1KbqsrN_mqJ5bbUDz5BlB” id=”video_0″]

 

Intervista integrale.

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=ds2XZEOzIhA” id=”video_0″]

 

Oggi ci troviamo alla clinica DentCof di Timisoara, siamo in Romania e ci ospitano Maria, che si occupa dei pazienti italiani durante il viaggio di turismo dentale e il Dottor Cofar, che si occupa di Chirurgia e della parte diciamo avanzata della riabilitazione dei pazienti italiani.

Solitamente il turista dentale che tipo di paziente è? Un paziente che ha bisogno di poche cose spicciole, oppure è un paziente che ha bisogno di piani riabilitativi un po’ più avanzati?

Allora, i pazienti che vengono generalmente dall’Italia, hanno dei piani di trattamento complessi.

Complessi nel senso che sono difficili da fare?

No, nel senso che hanno tante cure da dover fare, hanno dei grossi problemi che hanno trascurato durante il tempo…

Trascurato perché?

Per motivi economici, per il fatto che tante volte non possono permettersi di eseguire trattamenti ad un buon livello qualitativo, a causa dei costi alti…

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=cx84DAAuchs” id=”video_0″]

 

Quindi sono dei pazienti che saranno anche difficili da curare?

Si, hanno dei casi delle volte molto difficili da curare perché avendo tanti problemi…

Si ma su 10 pazienti quanti sono difficili?

8..

8 pazienti su 10? Praticamente è il vostro pane quotidiano?

Si, ma noi abbiamo anche altri pazienti, non solamente questi… (risate)

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=NTy_Z8Vnbi4″ id=”video_0″]

 

Io non ho ancora capito bene, per piani riabilitativi complessi, dal punto di vista.. da gestire, immagino non solo dal punto di vista clinico, anche sull’aspetto psicologico è difficile la gestione…

Questi piani di trattamento, in genere, il paziente che cosa deve fare?

Allora, generalmente hanno dei problemi che possono essere risolti con la chirurgia… Dei problemi parodontali,

Parodontali? Che vuol dire?

La piorrea per esempio…

La piorrea? Cioè i denti che cadono?

Esattamente…

Oddio!

Tutti vengono in uno stadio avanzato, e che noi praticamente dobbiamo riabilitare in circa un anno e di modo che vadano via da qua sani..

Sani.. gli avete tolto di denti!

Si e gliene abbiamo anche rimessi degli altri…

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=BtwrCMmcjlU” id=”video_0″]

 

Gli togliete i denti, però poi come glieli rimettete questi denti?

Generalmente con gli impianti dentali…

Impianti? Cioè? Le viti, i chiodi?

Sono dei perni in titanio che si inseriscono nell’osso…

Insomma, gli avvitate dei chiodi nell’osso?

Non gli avvitiamo chiodi nell’osso.. (risate)

Ma fa male? Perché tutti si chiedono ma fa male questo?

Non fa male, si fa tutto sotto anestesia?

Ma fa male questa cosa qua, cioè a me se mi proponi di avvitarmi dei chiodi dentro alla bocca anzi delle viti dentro alla bocca, da sveglio, io non lo farei mai!

Non fa male, generalmente tutti i pazienti lo fanno da svegli… Ma se uno desidera, abbiamo anche l’anestesia generale.

Cioè avete l’anestesista, che sta qua…

Che è un medico…

Fantastico, mi possono addormentare quindi! Perché io sono un paziente un po’ fobico.. Non ci vado tanto d’accordo con i dentisti…

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=tTWHp2fmBMc” id=”video_0″]

 

E dopo che mettete queste viti nell’osso, il paziente che fa?

Si chiamano impianti dentali!

Impianti dentali… Dopo che mettete questi impianti dentali nell’osso…

Riceve sempre un provvisorio.

Un provvisorio? Cioè?

Allora, generalmente può essere mobile o fisso…

Ma cosa è un provvisorio?

Un provvisorio sono dei denti con il quale lui starà durante tutto il periodo, dall’inizio del trattamento fino alla fine, quando riceve i denti definitivi…

Ah, non glieli fate subito anche voi…

No.

Perché in Italia dicono, spesso in televisione, che voi in una settimana o due giorni subito…

No, dipende, ci sono delle tecniche di carico immediato o no.

Cioè gli mettete subito i denti?

No, per poter fare il carico immediato il paziente deve avere delle condizioni ideali.

Generalmente i pazienti che vengono dall’Italia non hanno queste condizioni a causa dei livelli ossei, allora il carico immediato non si può fare. Come tecnica esiste, ma non è applicabile… Quindi deve tornare dopo mesi il paziente?

Generalmente deve tornare dopo due mesi, dopo sei mesi, e poi dopo… generalmente servono quattro viaggi.

Mmh, quattro viaggi addirittura… Quindi insomma, mi confermi che non fate tutto in una giornata?

Si, ti confermo, non abbiamo mai fatto tutto in una giornata…

Mai.

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=0GwR2TNUQic” id=”video_0″]

 

Ma se io non volessi venire quattro volte, io ti chiedo: ti prego Maria, mettetemi questi denti, Io voglio mangiare la settimana prossima…

Corro dei rischi se comunque io volessi avere tutti i miei denti in poco tempo?

Allora, ci sono dei rischi, perché le statistiche dicono che praticamente il riassorbimento osseo è più veloce, più diretto…

Marcato?

Marcato, in questi casi, piuttosto che nei casi di carico ritardatario…

Ritardato…

Ritardato ..(risate)

Ma nel senso che alla fine c’è il rischio che si perdono gli impianti?

Si, c’è un rischio altissimo…

Hai visto? Ho imparato! Impianti, non viti!

Si, bravo…

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=FQGjT1TiP6s” id=”video_0″]

 

Vale anche nel caso in cui io non dovessi mettere impianti dentali?

Voglio dire, se io dovessi fare ponti, capsule eccetera, tutto in una settimana, è possibile farlo?

No, generalmente non è possibile farlo. Servono 2 viaggi… I tessuti devono guarire, se uno esegue il lavoro protesico prima del tempo di guarigione dei tessuti molli, che sono le gengive, il lavoro finale, le corone, non si adattano perfettamente sul dente.

Ah, quindi, cioè… rimangono storte?

No, non rimangono storte, rimane un piccolo spazio… Tra il dente e la gengiva?

Esatto.

Ed è rischioso questo?

No.

Ed è rischioso questo?

Si… (risate)

E’ rischioso perché praticamente uno può rischiare con l’estetica. Vuol dire non ottenere l’estetica migliore che si può ottenere.

Immagino che si possono anche cariare?

Esattamente, sotto…

Mmh ci perdi i denti insomma, rischi.

Si, rischi un po’.

[videoembed type=”youtube” ratio=”sixteen_by_nine” url=”https://www.youtube.com/watch?v=uKS2d2qjO4o” id=”video_0″]

 

Una domanda un po’ piccante per il Dottor Cofar… Che mi sembra un bravo medico, però è meglio dubitare…

Gli è mai capitato di perdere impianti? Ovvero, mettere delle viti e poi cadono queste viti?

Si, è successo, di perdere pochissime volte impianti dentali, perché è una cosa che succede in tutto il mondo. E’ una cosa naturale, c’è il rischio chirurgico.

Ma un rischio che uno conosce.

O meglio non il rischio, il fallimento chirurgico esiste.

Esiste. Esiste in tutto il mondo, in tutti i tipi di interventi, non… Come c’è.. 2-3%

L’importante, però è trovare la soluzione…

La soluzione generalmente quando succede questo fallimento se uno non prende in considerazione alcuni fattori, come per esempio il livello osseo.

Mmh ed in tal caso che si fa?

Si aggiunge osso, addizione ossea.

Ah si mette altro osso.

Si, e poi si inserisce di nuovo l’impianto, ma succede raramente.

Ho capito, comunque c’è una soluzione, anche se casca l’impianto, si fa di nuovo addizione ossea e si inserisce dopo un altro impianto.

Era un dubbio che avevo questo, credevo che non si potesse più fare nulla…

Si, si può fare…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento