Cure dentistiche all’estero | Mantenimento e assistenza come e dove?

Assistenza e mantenimento per cure dentistiche all’estero, i dettagli.

 

cure-dentistiche-all-esteroIn caso di cure dentistiche all’estero, come mantenere i lavori effettuati e quale assistenza avrai una volta tornato in Italia?

Dopo le cure dentistiche è fondamentale acquisire delle buone abitudini di igiene orale, per preservare, il più a lungo possibile, i lavori eseguiti dal dentista all’estero. Questo allungherà la vita di ponti, capsule ed impianti dentali.

In questa guida ti fornisco un protocollo di igiene orale domiciliare e ti consiglio su come risolvere eventuali problematiche di assistenza.

 

Protocollo di corretta igiene orale:

 

protocollo-igiene-orale-turismo-dentale

– Spazzolino soft / morbido.

Utilizza uno spazzolino soft (morbido). Serve a disgregare e portare via il cibo dalle zone di sotto-squadro dei denti ogni volta che mangi. Le setole morbide si insinuano meglio nelle zone difficili da pulire ed inoltre massaggiano le gengive.

Per ulteriori informazioni, chiedi al tuo dentista.

 

– Scovolini e filo interdentale.

Tra i denti, sotto ponti e capsule è fondamentale usare questi strumenti.Nelle zone anteriori, utilizza invece il filo interdentale.

Per ulteriori informazioni, chiedi al tuo dentista.

 

– Pulisci lingua.

La lingua è una spugna carica di placca e di batteri che poggia sul palato e sui denti; se non viene svuotata dalla placca prima di utilizzare il collutorio, difficilmente il principio attivo di questo andrà a fondo nella lingua. Da un lato possiede le setole per disgregare la placca e dall’altro lato una spatola per tirare via la gelatina acida che sta sulla lingua.

Alcuni pazienti hanno una condizione anatomica, la cosiddetta lingua fissurata (con dei piccoli taglietti), che rende ancora più indispensabile l’utilizzo di questo strumento.

Per ulteriori informazioni, chiedi al tuo dentista.

 

– Collutorio.

Dopo l’igiene “meccanica” con spazzolino, scovolini, filo interdentale e pulisci lingua è il momento della igiene chimica. A questo scopo utilizza, la mattina dopo colazione e la notte prima di andare a letto, un buon collutorio per disinfettare la tua bocca. Possibilmente scegline uno alla clorexidina o alle listerine.

Per ulteriori informazioni, chiedi al tuo dentista.

 

– Integratori probiotici.

In questo studio è stato dimostrato come pazienti parodontopatici, a cui vengono somministrati i Lactobacillus reuteri Periodentis in aggiunta alla terapia standard, si assiste ad un miglioramento dei risultati di oltre il 53%. Periodicamente assumi integratori probiotici (pastiglie da sciogliere sulla lingua) che contengono i batteri “buoni” che tutti dovremmo avere in bocca. Ti aiuteranno a mantenere un buon equilibrio della microflora orale.

Per ulteriori informazioni, chiedi al tuo dentista.

 

 

L’igiene professionale ed i controlli semestrali:

 

assistenza-turismo-dentale

 

Ogni 6 mesi effettua un controllo generale e, se necessario, una pulizia dei denti professionale. Se la clinica lo consente, effettua questi controlli presso un dentista della tua città. Eviterai così di perdere la garanzia sui lavori effettuati all’estero.

Per capire come evitare di perdere eventuali garanzie sui lavori eseguiti all’estero, vai alla guida “Garanzie, correzioni e modifiche ai lavori effettuati all’estero”.

 

Assistenza per cure dentistiche all’estero, dove? In Italia è possibile?

 

assistenza-cure-dentali-all-estero

– I dentisti mettono mano sui lavori fatti all’estero?

La risposta è si, i dentisti si trovano quotidianamente a mettere mano su lavori fatti da altri colleghi. Che poi siano dell’est Europa, nord Europa, America, Australia o colleghi della stessa città, questo poco importa.

Sulle tue protesi non c’è il marchio di fabbrica, dunque stai sereno.

 

– Esistono studi convenzionati con le cliniche dentali estere?

In Italia esistono studi convenzionati con alcune cliniche dentistiche estere (solitamente aperti da queste stesse cliniche), o di dentisti che collaborano con queste e si occupano dei controlli dopo le cure.

Sentiti libero di fare i controlli semestrali dove meglio credi e concorda con la tua clinica di tua scelta, per le cure dentistiche all’estero, i termini di mantenimento dei lavori effettuati.

 

Per capire quali sono i limiti dei “tour operator” del Turismo Dentale ti invito a leggere la guida che ti spiega le criticità dei viaggi dentali organizzati all’estero.

 

Per capire quali parametri valutare per scegliere una clinica estera, leggi la guida che ti spiega come scegliere le cliniche dentali estere a cui inviare il preventivo.

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Per dettagli su una corretta igiene domiciliare vai alla guida “Mantenimento e assistenza dopo le cure”. […]

  2. […] Per questo dai uno sguardo alla guida che ho preparato “Protocollo per una igiene corretta”. […]

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento